​Cucine bicolore



L’alternanza cromatica fa tendenza se nel passato la finitura dei mobili della zona cucina era per lo più uniforme, oggi prevale la tendenza che alterna due finiture: legno e laccato oppure due diverse tinte.
Una tendenza che si venuta a rimarcare negli ultimi anni è quella delle cucine bicolori, originali e decorative le cucine “bicolori” sono in grado di trasformare le basi e i pensili in elementi décor.
Gli accostamenti possono essere praticamente infiniti e assecondare il gusto personale oltre che la tendenza, perché le aziende propongono a catalogo tutti i colori principali.
Qualche esempio?
Per dare vita ad una zona cucina con personalità, sono adatti il nero e bianco, resi ancor più eleganti se accostate ad ante in laminato effetto legno o in laminato effetto cemento.
Blu petrolio e bianco, che si adatta ad modello più easy con un bancone snack che permette di consumare pasti veloci, magari con inserti con elementi lucidi dal design pulito che mettono in risalto il colore.
Giallo limone e bianco puro, sono di tendenza laccati e senza maniglie che permettono di dare risalto al colore.
Azzurro polvere e bianco latte danno un tono country all’ambiente, con un tono più vintage se patinate e con cappa in muratura, contemporaneo se laccate con sagabelli alti coordinati.
Grigio scuro e legno chiaro, rendono bene con una linea essenziale e ante a battente senza maniglia.  
Blu elettrico e grigio o rosso lacca e bianco, con uno stile moderno con se con ante bordate effetto vetro con il profilo in tinta e color alluminio.
Grigio blu e legno si adatta ad un modello con basi e boiserie in laminato Olmo Nocciola, e con pensili laccati.
Rosso lacca e legno chiaro, si sposano con basi sospese e maniglie- profilo.
Giallo sole e bianco danno un tono giovanile rende bene con ante in laccato opaco giallo, le mensole danno vita ad una parete attrezzata sono in laccato bianco, si adatta bene ad ante in vetro opaco bianco.

0 0
Feed